Mobile AR, tecnologia sostenibile: una nuova ricerca

Roma, ottobre 2013 – Non solo business con la realtà aumentata. Sono oramai note le possibilità offerte alle organizzazioni che scelgono di adottarla. Uno studio condotto presso la California State University Long Beach (CSULB) mostra come la tecnologia vada ben oltre i risultati puramente economici, e contribuisca al benessere collettivo apportando anche benefici sociali e ambientali. La ricerca, realizzata nell’ambito dell’MBA Program, è stata condotta in collaborazione con  OnScreen Communication, società specializzata in nuove tecnologie per il marketing e la comunicazione.

Secondo lo studio, focalizzato sul mobile augmented reality, la realtà aumentata è in linea con l’esigenza sempre più sentita da parte di persone e aziende di individuare e adottare pratiche più sostenibili. La tecnologia apporta benefici sociali quando diventa strumento per accrescere l’efficacia dei messaggi lanciati dalle organizzazioni non-profit. Più in generale, aumenta la consapevolezza dei consumatori, lasciando che possano accedere ad importanti informazioni che ne orientino le scelte.

Dal punto di vista dei benefici ambientali, la realtà aumentata porta a una sensibile riduzione di sostanze inquinanti emesse nell’atmosfera. L’Environmental Paper Network sottolinea come un singolo foglio di carta produca circa 13 g di anidride carbonica, contro i 2 g circa di un iPad. Smartphone e tablet, inoltre, sono caratterizzati da consumi anche inferiori a quelli di un laptop. La scelta di realizzare un’app in realtà aumentata, oltre ai tradizionali strumenti di comunicazione, è così una scelta vicina all’ambiente.

La ricerca sottolinea anche come la disponibilità di device sempre più sofisticati sposterà la realtà aumentata sempre più verso il fronte dell’utilità. In questo senso, è recente l’intervento effettuato da un chirurgo ortodontico con il sostegno della tecnologia. In generale, si è dimostrato come quest’ultima possa fornire un valido supporto nello svolgimento di operazioni chirurgiche di particolare complessità.

Secondo i dati riportati nello studio, entro il 2017 saranno 2,5 miliardi le AR app scaricate ogni anno, per il 25% sul totale dei download. La ricerca evidenzia come il mobile costituisca un importante volano di sviluppo per la realtà aumentata. Una prospettiva che favorisce non solo le aziende che ne fanno uso, ma anche l’intera collettività.

Annalisa Masi
Ufficio stampa
OnScreen Communication srl
Cell. +39/3891985966
E-mail: annalisa.masi@getonscreen.it


Author: Gianmarco

Laureato in Scienze di Internet/Informatica per il Management, Bolognese, geek, appassionato di social media. Sul mio blog notizie e app dal mondo dell'Augmented Reality.

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto − = 6

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>