Augmented Reality Shopping Online: Non raggiunge ancora la giusta misura

Le donne di oggi sognano il giorno in cui è possibile acquistare online un super abito o un paio di pantaloni che si adattano perfettamente.

Quel giorno non è ancora arrivato, ma due nuovi prodotti, il primo di Zugara e il secondo di FaceCake Marketing, sono stati presentati alla conferenza DEMO Spring conference e sono due app di AR che combinano lo shopping online, con la speranza che questi potessero fare un grande passo in avanti. Purtroppo, per il momento, non è stato così.

Swivel, di FaceCake Marketing, permette tramite il Kinect di casa Microsoft di offrire una visione virtuale di uno spogliatoio direttamente a casa propria. Gli utenti possono afferrare un capo di abbigliamento o un accessorio, e vedere come potrebbe apparire nella vita reale. Gli acquirenti possono scegliere uno sfondo per vedere come gli elementi si possono pefettamente addattare alla vita quotidiana, si vedano le img sotto riportate.

Nelle manifestazioni, Swivel sembra più un gioco che uno strumento commerciale. Lo shopping di abbigliamento, più di ogni maggior parte dei settori del commercio, è una misura di precisione. Gli abiti saranno in forma e in modo lusinghiero? Sarà come il tessuto del mondo reale? il colore può essere una tonalità differente da quella dello schermo, ma sarà ancora adatta alla tua pelle? È quella degli occhiali da sole solo la forma giusta per il tuo viso? Swiwel potrebbe rendere lo shopping online più divertente, ma non risolve molti dei problemi reali legati all’e-commerce. Almeno per ora.

La soluzione di Zugara è la Webcam social Shopper. E’ altrettanto interessante in linea di principio, ma deludente nella pratica. Funziona per chiunque abbia un PC webcam. Visita il sito di un rivenditore partner, fai click su un tasto per provare il capo di abbigliamento e vedere se lo stile è giusto per te. È anche possibile scattare una foto e condividerla sui social network per sollecitare le risposte da amici e generare buzz.

Nonostante la gioia di vivere qualcosa all’avanguardia e high-tech, ho trovato che, provando alcuni abiti, molti sono terribilmente deludenti. Nessuno è perfettamente calza perfettamente con il mio corpo. Se la realtà aumentata non mi può aiutare a immaginare la cosa virtuale, non c’è molto da sperimentare l’AR.

Né Zugara nè Swivel saranno una panacea per i marketer, marchi o rivenditori, che stanno cercando di ridurre il numero di ritorni. L’esperienza di shopping virtuale Swivel crea un falso senso di speranza, mentre gli articoli di Zugara sono un modo che potrebbe scoraggiare le vendite, non migliorarle.

Per ora, le donne (e uomini) sono ancora il meglio per sponsorizzare capi di abbigliamento.

Ringrazio il prof De Marco per la segnalazione

Fonte: http://mashable.com/2011/03/02/online-shopping-apps/


Author: Gianmarco

Laureato in Scienze di Internet/Informatica per il Management, Bolognese, geek, appassionato di social media. Sul mio blog notizie e app dal mondo dell'Augmented Reality.

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 × = quattordici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>