Realtà aumentata: largo al digital marketing

Autore: Laura Zanotti – Redazione

Sfruttare le tecnologie legate ai barcode intelligenti e all’augmented reality sta rivelandosi per i vendor una fonte inesplorata di opportunità.

Oltre a migliorare la shopping experience attraverso stimoli visivi assolutamente innovativi, la possibilità di generare ologrammi multimediali che emergono dal packaging dei prodotti o dal prodotto stesso consentono nuove modalità di interazione che possono sforare nei campi applicativi più disparati, dall’edutainment all’entertainment spinto.

Il marketing, nato per trasformare le informazione legati ai prodotti in strategie di comunicazione accattivanti, proprio nell’augmented reality (AR) sta trovando un terreno fertile di ispirazione.

Come sempre, all’avanguardia troviamo i brand d’oltreoceano.

Coca-Cola South Pacific, ad esempio, sta promuovendo un progetto di AR che verrà presentato occasione del Sydney Royal Easter Show, iniziativa connessa alla EA Sports Fifa Football Experience lanciato da Playstation.
L’idea è di assegnare una serie di premi a estrazione che verranno però proposti in una chiave assolutamente inusitata.
Chiunque avrà una Coca-Cola, Cola-Cola Zero o una Diet Coke, infatti, potrà far passare la bottiglia davanti a un apposito schermo munito di videocamera. In questo modo parte un’animazione tridimensionale in cui si potrà vedere uscire come per magia dall’imboccatura della bottiglia il premio vinto, in chiave virtuale.

“È la prima volta che facciamo una sperimentazione di questo tipo – ha commentato – Libby Bromage, Coca-Cola South Pacific brand manager – Abbiamo deciso di utilizzare questa tecnologia innovativa per aumentare la passione per il football dei nostri consumatori e aumentare l’interesse per la Fifa World Cup dando loro la possibilità di scegliere e vincere”.

Nel video invece, è possibile vedere un’applicazione davvero originale portata avanti da un altro colosso americano. Adidas , infatti, ha promosso un progetto di Augmented reality in cui il consumatore, dopo aver acquistato un certo modello di sneaker, può iniziare a giocare davanti al computer. La scarpa, infatti, grazie a uno speciale smartcode apposto sulla linguetta, diventa il joystick di un video in cui si può addirittura sparare, interagendo in una città magica. Il tutto nasce e si sviluppa come un ologramma multimediale ma la shopping experience è sicuramente aumentata.

fonte: http://rfid.thebizloft.com/content/realtà-aumentata-largo-al-digital-marketing


Author: Gianmarco

Laureato in Scienze di Internet/Informatica per il Management, Bolognese, geek, appassionato di social media. Sul mio blog notizie e app dal mondo dell'Augmented Reality.

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 × nove =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>