AR: nuova percezione del gusto

Mangiare senza ingrassare? Virtualmente è possibile. Un sistema giapponese, creato da un gruppo di studenti dell’Università di Tokyo, permette infatti di gustare dolci e biscotti. Ma in realtà aumentata.

La soluzione, chiamata Meta Cookie, è costituita da un meccanismo che coopta il senso dell’olfatto e della vista innescando un nuovo processo percettivo.

Sul biscotto viene impresso il barcode della realtà aumentata: indossando un apposito casc, è possibile visualizzare un menu di prelibatezze (virtuali). Selezionata l’opzione, si aziona un meccanismo che diffonde nell’aria il profumo inebriante del dolce come fosse appena sfornato.

Il progetto parte dal presupposto che il gusto si basa su segnali chimici ma è influenzato anche da altri fattori personalissimi, come l’olfatto o i ricordi. Troppo facile parlare di Dieta 2.0: la sperimentazione, piuttosto, rappresenta una sorta di sublimazione tecnologica della madeleine proustiana.

Takuji Narumi, Takashi Kajinami, Tomohiro Tanikawa e Michitaka Hirose hanno così deciso di esplorare i codici a barre di nuova generazione per creare una nuova user experience.

Buon appetito!

Fonte: http://rfid.thebizloft.com/content/ar-nuova-percezione-del-gusto


Author: Gianmarco

Laureato in Scienze di Internet/Informatica per il Management, Bolognese, geek, appassionato di social media. Sul mio blog notizie e app dal mondo dell'Augmented Reality.

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− cinque = 2

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>