IKEA Usa Mobile Augmented Reality per estendere l’immaginazione dei clienti

Nel primo periodo del 2009, IKEA ha lanciato una nuova linea di mobili, IKEA PS,  con la quale, l’obiettivo era estendere l’idea, il concetto, di design, pensare ad un rafforzamento delle persone e minimizzare l’impatto con il mondo.

Con inusuali designs, IKEA pensava di dover inventare qualcosa di speciale, qualcosa in grado di aiutare i clienti a immaginare come la mobilia potesse diventare un bell’arredo nelle loro case, così facendo hanno rivolto l’attenzione ad una soluzione  di tipo mobile augmented reality.

L’applicazione denominata Portable Interior Planner, infatti, da la possibilità ai clienti di vedere esattamene come i mobili possano creare un bell’arredo nelle loro case, il tutto senza muovere neanche un mobile.

L’ applicazione

Per aiutare a superare la limitata immaginazione, Ikea ha lavorato con  Ogilvy e Mindmatic per progettare e costruire un’applicazione per cellulari.

Vediamo come funziona:

  • Nell’applicazione ci sono immagini della linea di mobili IKEA PS line. Il cliente seleziona il prodotto per il quale hanno mostrato interesse e clicca su “Take a Picture”.
  • Il cliente punta la fotocamera del cellulare nell’area della stanza dove la mobilia potrebbe essere posizionata. L’immagine della stanza appare sullo schermo del cellulare, insieme all’arredamento IKEA. Gli oggetti di arredo possono essere ingranditi o ridimensionati.
  • Una volta che l’immagine soddisfa il cliente, è sufficiente che egli la fotografi.
  • Se al cliente piace la fotografia, può sia salvarla sul cellulare, sia inviarla via MMS direttamente dall’applicazione.

Come si presenta

Ecco alcune immagini, che ci fa vedere come si presenta l’applicazione.

ikea_normalroom.jpg

Vista della camera attuale

ikea_phone_blank.jpg

La camera vista sullo schermo del cellulare

ikea_phone_bureau.jpg

La camera con una cassettiera

ikea_phone_clock.jpg

La camera con un orologio

ikea_phone_lamp.jpg

La camera con una camera

Distribuzione

ikea_bluetooth.jpg

La linea di prodotti IKEA PS  ha reso l’applicazione disponibile ai consumatori in tre modi:

1) Nel negozio ci sono poster che invogliano il cliente a inviare un SMS all’IKEA per ricevere un link per il download dell’applicazione.

2) I clienti che visitano il sito Internet di IKEA possono inserire il proprio numero di cellulare e ricevere, così, da ricevere l’applicazione.

3) Le colonne Bluetooth che sono state posizionate in alcuni negozi IKEA certain stores. Queste mandano periodicamente segnali ai cellulari nelle vicinanze, invintando il cliente a registrarsi per il download dell’applicazione.

Conclusioni

Crediamo che lo strumento per pianificare gli interni di IKEA sia un grande esempio di applicare gli unici attributi di un cellulare ad un determinato segmento di clienti. In questo caso, fornire al cliente uno strumento facile da usare, significa capire esattamente quale mobile potrebbe creare un bell’arredamento nelle loro case.

Un paio di concetti chiave da ricordare da questa campagna pubblicitaria:

• A volte le applicazioni semplici sono le migliori. Come dice Magnus Jern, Direttore Generale della Golden Gekko, al riguardo di come sviluppare eccezionali applicazioni di marketing “Prioritize just the key functionality, avoid the temptation to make the app do too many things, or you will never finish.” (“Fissa la priorità delle funzioni chiave, dimentica la tentazione di far fare alle applicazioni troppe cose, o non si finirà mai”)

• Il relativo costo per lo sviluppo di applicazioni per cellulari significa che queste possono essere progettate economicamente per una specifica campagna.

• Le tecnologie emergenti, come l’AR per cellulari o una interazione di tipo visuale, sarà una forza imporante per far autorizzare i vari brands con i propri clienti. La svolta sarà sposare nuove tecnologie con la vera e reale necessità del consumatore. Molto importante è che l”applicazione sia adatta e si presenti con una buona interfaccia utente, la quale  permetterà di rispondere ad una particolare esigenza del cliente.

fonte: http://www.mobiadnews.com/


Author: Gianmarco

Laureato in Scienze di Internet/Informatica per il Management, Bolognese, geek, appassionato di social media. Sul mio blog notizie e app dal mondo dell'Augmented Reality.

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 + nove =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>